Museo della Cattedrale

La Fondazione Enrico Zanotti si propone di rendere fruibili a tutti percorsi culturali e didattici tesi alla riscoperta e valorizzazione della Cattedrale di Ferrara e delle opere d’arte oggi conservate nel Museo della Cattedrale di Ferrara. Tra le più significative della storia ferrarese, queste opere costituiscono un inestimabile patrimonio di arte, fede e cultura, capace di introdurci alla storia medioevale e rinascimentale, nonché ai complessi orizzonti esistenziali degli uomini vissuti in quelle epoche.

Si promuovono approfondimenti sulle FORMELLE DEI MESI, preziose sculture collocate originariamente sulla facciata meridionale del Duomo, sugli ARAZZI che raccontano le storie dei Santi Giorgio e Maurelio, i LIBRI CORALI che testimoniano la bellezza e la cura rivolta al servizio liturgico nella Cattedrale e sulla MADONNA DELLA MELOGRANA, opera imponente scolpita dal maestro Jacopo della Quercia intorno al 1400.

Vi invitiamo a contattarci.

Edizione 2012-2013

Museo cattedrale 1RELAZIONE CONCLUSIVA ANNO SCOLASTICO 2012- 2013

Riportiamo qui di seguito in forma di breve relazione una sintesi di quello che è stato costruito in termini di attività, relazioni e collaborazioni dalla Fondazione Enrico Zanotti in termini di promozione e valorizzazione del patrimonio storico-artistico, religioso e culturale custodito nel Museo della Cattedrale di Ferrara al suo 2° anno di Convenzione.

I dati relativi al periodo Settembre 2012 - Giugno 2013 sono i seguenti:
Numero di visite realizzate complessivamente: 66
Totale presenze: 1195, di cui 1019 ingressi al Museo e 176 che rileva il numero degli studenti incontrati direttamente nelle scuole attraverso lezioni di introduzioni al percorso prescelto.

 

 

Museo cattedrale 2(I dati appena forniti sono stati calcolati sulla base degli ingressi effettivi registrati parallelamente presso lo sportello informativo del Museo della Cattedrale).

Nello specifico, gli ingressi dei gruppi nel Museo sono stati pari a 59, mentre il numero di lezioni di approfondimento tenute presso le classi di alcuni istituti ferraresi sono pari a 7.

La Fondazione Zanotti ha a cuore questo rapporto educativo tra l'arte e i tanti studenti che incontra anno dopo anno, sicura che ci sia una verità più grande nell'opera, che va oltre la descrizione artistica e pittorica e che abbraccia l'uomo interamente, lo scuote e in un istante gli fa prendere coscienza di se stesso.

Edizione 2010-2011

 

Pieghevole MUSEO 2010-2011 Esterno 1
RELAZIONE CONCLUSIVA ANNO SCOLASTICO 2010-2011
 
Nel percorso di quest'anno la Fondazione ha continuato a portare avanti le attività di valorizzazione del patrimonio storico-artistico, religioso e culturale custodito nel Museo della Cattedrale. L'intento è rimasto quello originario, rendere cioè maggiormente esplicito il nesso tra il Museo, la storia della città di Ferrara e in particolare la storia della sua Cattedrale.
I dati relativi al periodo Ottobre 2010-Giugno 2011 sono i seguenti:
81 è il numero di visite realizzate complessivamente, che equivalgono ad un totale di 1482 presenze.
Nello specifico, gli ingressi in Museo sono stati pari a 59, mentre il numero di lezioni di approfondimento tenute presso le classi di alcuni istituti pari a 9
 
 
 
Pieghevole MUSEO 2010-2011 Interno 2

Edizione 2009-2010

fronte1

RELAZIONE CONCLUSIVA ANNO SCOLASTICO 2009-2010

Nel percorso di quest'anno la Fondazione ha svolto e portato avanti le attività connesse alla valorizzazione del patrimonio storico-artistico, religioso e culturale delle opere custodite nel Museo della Cattedrale in modo da rendere maggiormente esplicito il nesso tra il Museo, la storia della comunità cristiana e le origini della nostra Città.

I dati relativi al periodo Ottobre 2009- Giugno 2010 sono i seguenti:

n. 81 gruppi hanno aderito al progetto per un totale di 1525 persone coinvolte.

Gli ingressi in Museo sono stati pari a 73 gruppi con 8 lezioni di approfondimento realizzate in classe per un totale di 243 ore.

I dati appena forniti sono stati calcolati sulla base degli ingressi effettivi registrati dall'ufficio del Museo della Cattedrale.

 

 

 

retro1

Top of Page